Seleziona una pagina

“Se non urli, non c’è violenza” ci dice la sentenza di assoluzione di Torino. Ma esiste una spiegazione scientifica che dimostra che quella passività davanti a uno stupro è tutt’altro che accondiscendenza. Divulgarla può cambiare il sistema della giustizia. La racconto in questo pezzo per la 27esimaora del Corriere della Sera in cui ho intervistato la psichiatra Ilaria Vannucci.